fbpx

Sei un contatto stretto o positivo al Covid? Molti ancora, a seguito delle continue modifiche delle linee guida, non sanno come comportarsi difronte all’aver scoperto di aver avuto un contatto stretto o essere positivo al Covid-19.

Ecco dunque uno schema semplificativo riguardo a come comportarsi.

Indicazioni alla sospensione della Quarantena per chi ha avuto contatti con positivi

Soggetti che hanno completato il ciclo vaccinale primario (prime due dosi) da più di 120 giorni e che abbiano tuttora in corso di validità il green pass:

5 giorni di quarantenatest antigenico negativo in farmacia presentando l’attestazione di quarantena rilasciata da ATS

Soggetti non vaccinati o che non abbaino completato il ciclo vaccinale primario (prime due dosi) o che abbiano completato il ciclo vaccinale primario (prime due dosi) da meno di 14 giorni:

10 giorni di quarantena dall’ultima esposizione + test antigenico negativo in farmacia presentando l’attestazione di quarantena rilasciata da ATS

Soggetti che hanno ricevuto la dose booster o hanno completato il ciclo vaccinale primario nei 120 giorni precedenti o sono guariti da infezione SARS-CoV 2 nei 120 giorni precedenti

Nessuna quarantena domiciliare ma  obbligo di utilizzare maschera FFP2 per almeno 10 giorni dall’ultima esposizione ed effettuare una auto sorveglianza per almeno 5 giorni riferendo immediatamente al proprio medico o pediatra l’insorgenza di eventuali sintomi.

Soggetti che svolgono il ruolo di operatore sanitario:

E’ posto in SORVEGLIANZA SANITARIA senza isolamento domiciliare con l’obbligo di eseguire tamponi con frequenza giornaliera fino al quinto giorno dall’ultimo contatto con il soggetto positivo

Indicazione alla sospensione dell’ISOLAMENTO per chi è risultato positivo

Si precisa che per uscire dall’isolamento, dal 7 gennaio è valido anche il tampone antigenico in farmacia oltre anche ai punti tamponi di Asst Lariana.

Per i soggetti NON vaccinati o che NON abbiano completato il ciclo vaccinale (prime due dosi) l’isolamento si conclude:

Tampone antigenico o molecolare effettuato dopo almeno 10 giorni dal tampone positivo di diagnosi, con almeno 3 giorni senza sintomi

Per i soggetti vaccinati che abbiano ricevuto la dose booster o che abbiano completato il ciclo vaccinale nei 120 giorni precedenti, o che siano guariti da infezione da SARS-CoV-2 nei 120 giorni precedenti, l’isolamento si conclude:

Con un tampone antigenico o molecolare effettuato dopo almeno 7 giorni dal tampone positivo di diagnosi, con almeno 3 giorni senza sintomi

In caso di persistente positività 

L’isolamento si concluderà dopo 21 giorni, e comunque non prima di aver ricevuto le indicazioni dall’autorità sanitaria.

I cittadini possono sempre rivolgersi al numero verde di ATS Insubria dedicato all’emergenza Covid  800769622  ed al proprio MMG.

Inoltre, sul sito di ATS Insubria, all’indirizzo https://covid19inchieste.ats-insubria.it/?q=informativa_certificazione_verde_covid19 è presente una sezione nella quale sono raccolte le informazioni utili all’acquisizione del green pass. Nella parte inferiore della pagina è possibile formulare una segnalazione/un quesito direttamente ad ATS compilando il format presentato.

Cosa si intende per Caso Confermato:

Una persona sintomatica con esito di tampone nasofaringeo POSITIVO per Covid-19
Una persona anche asintomatica con esito di tampone nasofaringeo POSITIVO per Covid-19

 Cosa si intende per Contatto Stretto?

  • una persona che vive nella stessa casa di un caso di COVID-19;
  • una persona che ha avuto un contatto fisico diretto con un caso di COVID-19 (per esempio la stretta di mano);
  • una persona che ha avuto un contatto diretto non protetto con le secrezioni di un caso di COVID-19 (ad esempio toccare a mani nude fazzoletti di carta usati);
  • una persona che ha avuto un contatto diretto (faccia a faccia) con un caso di COVID-19, a distanza minore di 2 metri e di durata maggiore a 15 minuti;
  • una persona che si è trovata in un ambiente chiuso (ad esempio aula, sala riunioni, sala d’attesa dell’ospedale) con un caso di COVID-19 per almeno 15 minuti, a distanza minore di 2 metri;
  • un operatore sanitario od altra persona che fornisce assistenza diretta ad un caso di COVID19 oppure personale di laboratorio addetto alla manipolazione di campioni di un caso di COVID-19 senza l’impiego dei DPI raccomandati o mediante l’utilizzo di DPI non idonei;
  • una persona che abbia viaggiato seduta in aereo nei due posti adiacenti, in qualsiasi direzione, di un caso di COVID-19, i compagni di viaggio o le persone addette all’assistenza e i membri dell’equipaggio addetti alla sezione dell’aereo dove il caso indice era seduto (qualora il caso indice abbia una sintomatologia grave od abbia effettuato spostamenti all’interno dell’aereo, determinando una maggiore esposizione dei passeggeri, considerare come contatti stretti tutti i passeggeri seduti nella stessa sezione dell’aereo o in tutto l’aereo).

Per ogni Caso Confermato, ATS Insubria avvia l’inchiesta epidemiologica che deve essere tempestiva e deve individuare tutti i contatti stretti del caso da 2 giorni prima l’insorgenza dei sintomi sino all’ultimo momento di contatto o in caso di sospetta variante virale (es. Inglese, Brasiliana, Sudafricana, ecc.) fino a 14 giorni prima.

Per ulteriori chiarimenti consultare il sito dell’ATS INSUBRIA